Mario Biondi, jazz italiano

RSS
Dela

18 apr 2007, 09:00


Storia particolare la scoperta di questo cd e la "conoscenza" di questo autore, Mario Biondi.
Era da un po' che mi capitava di sentire il brano portante, quel "This Is What You Are" ormai vero tormentone radiofonico a tutte le ore del giorno e della notte, ed ogni volta pensavo, "caspita! che voce! mi ricorda molto barry white ... chissà chi è, sicuramente sarà un nero della Louisiana, o giù di lì" ... però il brano mi piaceva, con quell'attacco di percussioni (curioso, in un freejazz molto swingato), l'intro di contrabbasso, i fiati di accompagnamento. Molto, molto ben fatto.

Qualche tempo dopo, mi capita di ascoltare "Chiamami Aquila" di Riccardo Rossi e Francesco Taddeucci (radio2, tutte le mattine dalle 10,00 alle 11,30 - ormai finito, al suo posto "Siamo se stessi" di Marcoré e Pandolfi); la particolarità del programma (apparte la voce, e gli aneddoti infiniti, di Rossi) è questa "invenzione" di trovarsi in una sperduta baita di montagna da dove i due conduttori lanciano (diciamo così) un film, un libro ed un disco a puntata, ovviamente con ospiti in studio; in quella puntata particolare viene presentato tale MARIO BIONDI, nome mai sentito prima!, che si presenta al microfono con una voce così "radiofonica", ma così radiofonica da far venire i brividi ...
Epperò il personaggio in questione mi è ancora un perfetto sconosciuto, finché Rossi non lancia, giustappunto, il tormentone: This Is What You Are. OPPERBACCO! E' lui ?! Un catanese trapiantanto a Parma con anni di pianobar e cantine sfigate alle spalle che è uscito con il suo primo disco (Handful Of Soul, da cui il brano in oggetto) già in cima alle classifiche e non so più con quanti dischi d'oro vinti? Davvero, non me lo sarei MAI aspettato.

Passa ancora qualche settimana, e chi mi ritrovo a "Parla con me" (Rai3, domenica ore 23,30) mentre canta con la Banda Osiris e viene intervistato dalla Serena Dandini? un pezzo di marcantonio con due spalle così, pelato, con degli occhiali particolarissimi ed un orecchino, completo grigio su maglietta aderente nera ... insomma, il classico "figo", per giunta con una voce da far piegare le ginocchia ad ogni donna (ed infatti, la Dandini gigioneggia non poco sull'aspetto fisico del Biondi e sulla sua incredibile voce).
Sentirlo parlare, in radio ed in televisione, senza praticamente alcuna flessione dialettale, sentirlo cantare in un inglese perfetto, vederlo ridere alle bravate della Banda Osiris ed alle battute del coconduttore Vergassola ... tutto davvero bello, molto bello.

Insomma, alla fine mi decido e pochi giorni fa acquisto il cd; già il packaging mi piace, cartone invece che plastica, colori "caldi", pastello, sul violagrigio, piuttosto che i colori freddi dei cd plastificati.
Mettere poi il cd nello stereo di casa ed ascoltarsi tutti i 12 brani d'un fiato, e ripassarli più e più volte (in auto, soprattutto ... è uno di quei RARI cd veramente di compagnia quando si guida), e scoprirne piccoli particolari negli arrangiamenti degli High Five Quintet, o nel canto di Biondi, è davvero un piacere infinito.
Il disco è corposo, i brani mai scontati, gli arrangiamenti azzeccati, e soprattutto la voce di Biondi è incredibile.
Davvero, un cd che non può mancare in una musicoteca degna di tale nome.

Info Disco
Titolo Handful of Soul
Artista Mario Biondi
Etichetta Fame Recordings
Prezzo di listino € 20,50
Supporto CD Audio
Data 10 novembre 2006
Genere Black (R&B/Soul/Gospel/Reggae)

High Five Quintet
Luca Mannutza (piano)
Fabrizio Bosso (tromba)
Daniele Scannapieco (sax tenore)
Pietro Ciancaglini (contrabbasso)
Lorenzo Tucci (batteria)

Tracklist: Handful of soul
01. A child runs free
02. No mercy for me
03. This Is What You Are
04. Rio de Janeiro blue
05. Slow hot wind
06. A handful of Soul
07. Never die
08. On a Clear Day (You Can See Forever)
09. Gig
10. I can't keep from crying sometimes
11. No trouble on the mountain
12. I'm her daddy

Testo: "This is what you are"
Take me up and let me down
hold me when i'm sad
take my eyes look around
take my ears listen to the stars
this is what u are
knock me down knock me out
make me feel shy
but when you hold me in your arms
i can just forget the tears i cried
this is what u are
write your number on my wall
say u gotta do
CLOUD? your shadow on my soul even when you break my heart in two
this is what u are
lala
this is what u are

sha la la (ritornello)

take me up and let me down
hold me when i'm sad
take my eyes look around
take my hears listen to the stars
this is what u are
knock me down knock me out
make me feel shy
but when you hold me in your arms
i can just forget the tears i cried
this is what u are
say ah ah
this is what u are
lala
this is what u are

sha la la (ritornello)


Link utili
Official website http://www.mariobiondi.biz/
WebSite Mario Biondi and The High Five Quintet http://www.myspace.com/mariobiondi
Info http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Biondi_%28cantante%29

Kommentarer

Lämna en kommentar. Logga in på Last.fm eller registrera dig (det är gratis).